09, 2012!

RollerPainting

Fanno parte del gruppo RollerPainting opere diverse per concezione ed ispirazione. Potrete trovare tutte le informazioni e materiale per scoprire meglio questo gruppo di opere.

Tempi Mitici

Uno sguardo alla storia dell’umanità dimostra che la convivenza umana non è possibile senza l’arte e l’arte non è priva di simboli. I simboli sono vettori di messaggi altamente variabili.

I simboli possono trasmettere un breve messaggio, come un saluto o uno stato d’animo, ma anche il distintivo dell’amicizia di una società. E con i simboli della croce, mezzaluna e anche il libro candelabro religioni come il cristianesimo, islam ed ebraismo trasmettono l’idea di un personaggio. I simboli rendono la nostra vita più facile, ma possono anche arricchire mistificare o addirittura minacciare, come gli “emoticons” delle “amicizie” virtuali. Quindi, l’invito di Enzo Marino ad esplorare la sua poetica, non solo è di grande rilevanza, ma è importante ed utile. Un artista, come Marino, che non è produttivo solo nel suo studio ma, in momenti particolari, porta attivamente il suo discorso artistico in Italia e all’estero, si inserisce perfettamente nel mese interculturale a Erlangen. Ringrazio il Museo della Città e l’Associazione italo-tedesca per l’iniziativa, per aver portato la mostra “I Tempi mitici/Die mythische Zeit” ad Erlangen. Un sacco di lavoro professionale e di volontariato e mesi di preparazione sono necessari per realizzare un progetto come questo! Mille grazie!

El Sonido

Dei sentimenti, dell'aria, dei fiori, della esistenza, dell'emigrazione, della guerra, del coraggio, del vuoto, del superamento, dell'amore, della politica, dell'arte, della la violenza ...

Nell’ambito delle manifestazioni d’amicizia per i duecento anni della nascita di Giuseppe Garibaldi, la Città di Bergamo, l’Intendencia Municipal de Montevideo, l’Istituto Fernando Santi, la CdLCGIL Bergamo, la Fondazione Bergamo nella Storia, la Fondazione Di Vittorio, l’Associazione Amici del Museo storico, la Fondazione ASM Brescia e i Free Internazional Artists promuovono la performance “Enzo Marino dipinge/pinta/paints …il suono/el sonido/the sound…”

Aura

Miles Davis + Palle Mikkelborg + Enzo Marino + Angelus Novus = Aura. Con questa atipica, ma risolvibile e risolta “equazione estetica”, la performance di Enzo Marino tenuta nello spazio culturale di Angelus Novus a l’Aquila dal 30 aprile al 2 maggio 1998.

Aura ha consentito di esplorare i cangianti confini pittura/musica, i cui connotati essenziali sono stati fissati agli inizi del ‘900 dall’avveniristico carteggio Schònberg -Kandinsky: «Penso infatti che l’armonia del nostro tempo non debba essere ricercata attraverso una via “geometrica”, ma al contrario attraverso una via rigorosamente antigeometrica, antilogica. Questa via è quella delle “dissonanze nell’arte”, quindi tanto nella pittura quanto nella musica. E la dissonanza pittorica e musicale di “oggi”, non è altro che la consonanza di “domani”», (Lettera di Kandinsky a Schònberg, 18 gennaio 1911); «Ogni creazione, ogni creazione consapevole si basa su qualche principio matematico o geometrico, sulla sezione aurea o su qualcosa di simile..

Murales

C'è anche un artista napoletano tra i fondatori della prima Biennale di murales e arte sociale di Cali, megalopoli colombiana di 4 milioni di abitanti. Il murale che sta realizzando in questi giorni Enzo Marino in una delle più affollate stazioni cittadine della metro -

il terminal Andres Sanin - è lungo 15 metri e si intitola "Pueblo di Cali en evolucion". Si tratta, spiega l'artista, di "una sintesi grafica degli uomini di questo paese e delle loro storie" . Classe 1945, Enzo Marino è conosciuto e apprezzato in molti paesi del mondo. La sua ultima mostra è stata ospitata dallo Stadtmuseum di Erlagen, in Germania. Pittore, scultore, performer, grafico, Marino si dedica da anni alla sperimentazione, ed è stato per molti anni segretario regionale del Sindacato artisti CGIL Campania. Ha fondato anche il gruppo Free International Artists, che conta oltre 300 iscritti in tutto il mondo. Molti dei quali, sono con lui a Cali per questa prima Biennale di Murales promossa dalle istituzioni locali e dal governo colombiano. (Giuseppe Pesce)