India

Enzo Marino partecipa attivamente alla vita artistica dell’India in speciale modo nel Rajastan, attirando l’attenzione del mondo dell’arte, della critica, dei giornali, delle televioni e radio. Più volte protagonista di eventi, incontra scolaresche, visita luoghi di lavoro, partecipa alla vita sociale. Ha tenuto diversi workshop e performance in Bikaner tra cui “Euro-Indian Art Exibition” Bhanwar Niwas Palace, “Registaan 2015 – colors on desert” dove allestisce l’atelier nel deserto e realizza 12 grandi tele “Raisar Oasis Desert”.

Dipinge “la città d’oro” di Jasalmer; Realizza alcune tele nel Thar, il grande deserto indiano; “E. Marino carves contact with mice” nel Karni Mata, il tempio dei ratti a Deshnoke.Partecipa, come ospite, ad “Art & Literature Festival” - Sunahari Chabili Foundation –Bikaner. Egli ha rapporti di fratellanza con la gente dell’India. Inoltre Enzo Marino incontra la Danyanand School di Bikaner dove socializza, discute e spiega la sua arte ai docenti e agli studenti. Apprezza i loro lavori e quelli degli scolari.
















Mexico

Partecipa alle attività artistiche del México già dal 2004 quando aderisce a Tula de Allende, sulla Piràmide de los Atlases de Civilizaciòn Tolteci, al progetto “La Ruta de Quetzalcòtl en los Metros del Mundo” che poi, egli promuove più volte in Europa. È nominato membro del Comitato Scientifico per la cultura “México-China” Olimpiadi di Pechino.

Invitato dall’Universidad Tecnológica de Tula- Hidalgo, partecipa al “Festival Internacional Lucero de Alba” e realizza il murales “La fuerza de Quetzalcòtl” che è esposto all’Universidad Tecnológica de Tula-Tepeji, "Galería del Colegio Nacional" Ciudad de México, “Estación Hidalgo del Sistema de Transporte Colectivo”, “Estación St. Lazaro del Sistema de Transporte Colectivo, “Universidad Autónoma metropolitana Unidad Iztapalapa”, “Casas de Cultura - Galerías de las delegaciones del Distrito Federal de México, Consejos Estatales para la Cultura y las Artes - distrito central de la República" È ospite d’onore a 45 Años de la Universidad ANAHUAC- Ciudad de México dove gli viene assegnato un Presea. Espone in "Homenaje al Dr. Miguel León Portilla", alla galleria “Unidad Iztapalapa” de la Universidad Autonoma Metropolitana de la Ciudad de México con opere ispirate a "15 Poetas del Mundo Náhuatl" e "Vision de los Vencidos". Ancora oggi è invitato a partecipare agli eventi di cultura visiva messicana.

Le Mostre nel Mondo


Cerca